Trasparenze per l'estate

L'estate è la stagione che più di ogni altra ci mette in contatto con il nostro corpo, vista la maggiore quantità di tempo che si trascorre all'aria aperta e la necessità di scoprirsi per il caldo. Mini top scollati, t-shirt da cui le spalle fanno capolino, gonne o shorts che mettono in mostra le gambe e sandali ridotti ai minimi termini sono dunque i protagonisti dei mesi estivi. Bisogna però, in tale contesto modaiolo, considerare anche le trasparenze, quest'anno tornate "in vogue" attraverso tessuti impalpabili o traforati. Ma qual è il modo migliore per indossarle senza apparire volgari (visto che il rischio è sempre dietro l'angolo)? Ecco qualche consiglio.





Bisogna innanzitutto pensare alla circostanza in cui l'outfit verrà indossato: senza arrivare agli eccessi delle celebrities in questi ultimi tempi (che si sono presentate a diverse kermesse con un nude look decisamente troppo "nude") si può però ricorrere alla trasparenza anche di giorno, basta scegliere il colore, il modello di abito, e l'intimo giusto. Un esempio può essere dato dal mood romantico o hippie chic di abitini in organza o chiffon rosa (Alberta Ferretti), con sotto reggiseni basic color nudo, ton sur ton. Oppure dall'alternanza della trasparenza con il colore, che si comunicherà nell'outfit scelto grazie ad una giacca o ad uno chemisier abilmente accostati (Dries Van Noten), oppure ancora con fiori o altro soggetto ricamato e cucito proprio in punti strategici (Blumarine).

Di sera, invece, si potrà sicuramente osare di più, grazie a blouson o pantaloni in tessuto trasparente nero (chiffon, pizzo, mussola), indossati su bustier o culotte in tessuto tecnico (come suggerisce Fendi), o, in alternativa, optando per abito trasparente scuro e giacca/soprabito allacciata in vita con una mini cintura (Micheal Kors). Per gli eventi mondani o le grandi soireé è d'obbligo il lungo, ma con le trasparenze che si mescolano ai luccichii ed agli inserti discreti con strass preziosi (Giorgio Armani priveé, Valentino Garavani).

Da non trascurare, inoltre, la tendenza "tessuto traforato", questa stagione attualissimo per via del ritorno dei mitici anni '70: abiti corti, a tubino (H&M) o con pantaloni a zampa di elefante, in pizzo sangallo, cotone, o addirittura in pelle (John Richmond), possono essere realizzati anche a mano da chi ha la passione per l'uncinetto (scongiurando, ovviamente, l'effetto centrino). La trasparenza, infine, comprensiva di tessuto traforato, non risparmia neppure la moda mare: sono tantissime, infatti, le proposte di copricostumi o parei lavorati su tessuti pregiati e trasparenti. Dal bianco caftano in cotone (Mango) al sofisticato kimono copricostume in seta nera (La Perla), fino all'abitino sottoveste con ruches che lascia intravedere il bikini (Etro) il trend si fa decisamente "hot" ma con gusto.

Abbinare il costume giusto qui sarà un obbligo, lasciando da parte il basic ed optando per modelli romantici e suggestivi (Miss Bikini, Bikini Lovers). Un dettaglio in più lo aggiungono in questo caso gli accessori: mai dimenticare un cappello in paglia a tesa larga e degli orecchini indiani (Accessorize). Bene anche le cavigliere d'argento e con charms: per calarsi davvero nella parte della creatura marina e trasparente come l'acqua.


di JennyGio