Scarpe: per la bella stagione l'appeal è retro



Scarpe, scarpe, scarpe: esiste una donna che non abbia nel suo guardaroba uno spazio destinato alle scarpe grande almeno quanto il suo bagno? Scherzi a parte, per questo accessorio (per niente accessorio) fondamentale nella moda femminile, la primavera 2015 riserva sorprese inaspettate. Innanzitutto niente regole: come già si era capito negli anni scorsi, non è detto che in inverno non si debbano indossare i sandali ed in estate siano vietati gli stivali!
Ed ecco dunque che proprio gli stivali ritornano anche per i mesi primaverili ed estivi, magari con un look retrò pitonato anni '70 (ma molto ingentilito rispetto a quello delle rockstar, niente paura) come si è visto sulle passerelle di Gucci, o in pelle scamosciata, perfetti sia per l'ufficio che per il tempo libero, con i jeans o sotto una gonna pantaloni.


Ancora scarpe chiuse, ma di tutt'altro genere, per questa primavera (ed anche per l'estate la tendenza resterà) si conferma il trend già visto lo scorso anno della ballerina a punta, che ha soppiantato le tanto amate ballerine tonde le quali però forse conferivano un tantino l'effetto bambola. Chic e sofisticate quelle di Giorgio Armani, nei colori della cipria ed in tessuto con cinturino, sono belle anche in doppio colore, con punta a vista, decisamente interessanti sotto gli abitini ma anche abbinate ad una gonna lunga. Le ballerine proprio non vi interessano ma siete più tipo da décolleté classico? Nessun problema, visto che per questa primavera estate questo tipo di scarpa sarà tra le protagoniste, in tinte forti come il rosso, o con tacco più strutturato e cinturino, per delle Mary Jane in pieno mood anni '40 (Bottega Veneta docet).
Ma i mesi caldi sono fatti per scoprire il piede, ed a questo proposito le appassionate del sandalo non avranno di che lamentarsi: via libera, infatti, sia all'infradito ultra piatto, comodissimo e passpartout con tutti i look (quest'estate spopolerà il sandalo con suola bassa ma con laccetti che prendono tutta la gamba, stile gladiatore) che al sandalo fetish molto alto e con plateau, in pelle a fasce molto ampie o in sottili listarelle di stoffa: basta guardare alle recenti sfilate di Versace e Roberto Cavalli per capire di cosa stiamo parlando. Senza dimenticare la tendenza "comodità del viaggiatore" che ha rilanciato prepotentemente i sandali Birkenstock, utilissimi per grandi camminate ma sdoganati anche per la città. Quello che comunque salta agli occhi è l'appeal retrò della primavera estate 2015 in fatto di scarpe, in una sorta di melting pot dei tempi passati.
di JennyGio