Curvy fashion: ecco le proposte più attuali

La moda di questi anni sembra finalmente essersi accorta delle curvy: le donne morbide, quelle che, seppur non propriamente rientranti nella categoria "plus size" non possono neppure definirsi "regolari" secondo gli standard del fashion system che, soprattutto negli ultimi periodi, ha trasformato anche una taglia 44 in una taglia forte! Nascono quindi come funghi proposte, consigli di stile, blog e brand dedicati alle "donne vere", quelle normali, che non vivono perennemente a dieta.

Vestirsi non è più, quindi, difficile, a patto di seguire qualche piccola regola. Eccone qualcuna, secondo le ultime tendenze della primavera/estate 2015.La gonna, innanzitutto: a ruota, appena sotto il ginocchio e con il punto vita segnato (da una cintura e da una bella camicia slim fit, ad esempio).



E' solo il primo degli spunti che i principali brand di moda hanno lanciato, accompagnato dalla tunichetta a righe verticali o completi in denim che valorizzano le curve senza mortificarle (visto da Marina Rinaldi), oppure da bellissimi abiti con fantasie floreali o animalier, abbinati ad accessori sempre impeccabili (come propone Elena Mirò nella sua ultima collezione). Per l'estate, poi, un must have delle curvy è sempre stato il caftano, che per questa stagione rivive un momento di gloria con il suo revival etnico anni '70 intriso di pizzi macramè (Ajay di Liu Jo) e boho chic (mood proposto anche da Violeta di Mango).

Altra norma per le curvy è quella di non indossare mai le righe orizzontali, ma sempre tagli e linee che slancino la figura. Sì anche ai pantaloni a sigaretta con un bel sandalo o decollete alto (H&M plus size) ed anche alla tuta, purché sempre curata nei minimi dettagli. A questo proposito un occhio di riguardo è da destinare agli accessori: una scarpa con il tacco giusto, una borsa non eccessivamente piccola, una cintura alta o un collier afro faranno la differenza. Per quanto riguarda i costumi da mare, chi l'ha detto che bisogna rinunciare ai bikini? Il miglior modello è quello con scollatura all'americana e pezzo di sotto a vita alta (Yamamay, Triumph, Calzedonia), ma non vengono tralasciati neanche maliziosi balconcini, accompagnati da rouches e laccetti (Marina Rinaldi beachwear). E per chi vuole essere sofisticata e lasciare un segno di allure negli altri, la scelta migliore è senza dubbio il kimono, meglio se con spacchi (come quello di Hermès): in seta, su pantaloni bianchi molto estivi e con una ballerina o un sandalo ultra flat rappresenta il capo quintessenza dello chic.

di JennyGio